Affidare un progetto a una società di consulenza IT consente di ridurre i costi e raggiungere gli obiettivi più velocemente.

Uno degli aspetti fondamentali da tenere in considerazione durante la fase di stipula di un contratto di outsourcing IT, è il tipo di collaborazione da intraprendere con la società fornitrice di servizi digitali.

La tipologia contrattuale dipende soprattutto dal tipo di progetto da portare a termine.

Ti stai chiedendo qual è il metodo migliore per ingaggiare il tuo prossimo partner digitale?

Se la risposta è affermativa, non ti resta che continuare a leggere questo articolo! ?

Fixed price

Scegliendo un modello contrattuale basato sul fixed price o prezzo fisso, conoscerai fin da subito il costo della collaborazione con la società di consulenza IT.

Le principali caratteristiche del fixed price sono:

  • budget fisso: il committente è a conoscenza degli oneri prima ancora di avviare la collaborazione;
  • scadenza prefissata: durante la stipula contrattuale viene definita la data di consegna;
  • variazioni difficoltose: la modifica del progetto durante la fase di realizzazione è complessa e spesso richiede la ridefinizione degli accordi.

Questo tipo di modello è particolarmente consigliato per i lavori ben definiti e che non richiedono modifiche in corso d’opera.

Se al contrario il contributo delle tue risorse in outsourcing è soggetto a variazioni, è consigliabile utilizzare altre forme contrattuali.

Time & Material

fasi di ricerca risorse in outsourcing IT

Il Time & Material è una delle forme contrattuali più utilizzate dalle aziende del settore dell’Information Technology.

Vuoi sapere quali sono i motivi per cui è così diffuso?

Eccoli qui di seguito:

  • preventivo flessibile: il costo complessivo della prestazione della società di consulenza è calcolato sommando le ore di lavoro (Time) e i materiali utilizzati (Material);
  • modifiche al progetto: è possibile apportare modifiche – anche sostanziali – al progetto;
  • ingaggio semplificato: la stipula (e l’eventuale recesso) di un contratto Time & Material è estremamente semplice e veloce.

La variabilità dei costi è uno dei principali svantaggi di questo tipo di accordo, poiché la durata temporale del progetto può incidere significativamente sulla spesa.

Per evitare che questo accada, molto spesso i contratti di Time & Material prevedono un tetto massimo di ore lavorative retribuite.

Il T&M è indicato principalmente per i lavori di breve/media durata e che non richiedono continuità della prestazione lavorativa.

Staff augmentation

Squadra di professionisti di successo fatta di uomini e donne

Lo staff augmentation (o team dedicato) consiste nell’integrazione di risorse esterne all’interno dell’organico aziendale.

In questo modello contrattuale il team dell’azienda committente è ampliato con professionisti esterni che lavorano presso la sede dell’acquirente per tutta la durata del progetto.

Lo staff augmentation consente di:

  • avere un team qualificato e dedicato senza dover investire nella ricerca e formazione di professionisti;
  • ridurre gli oneri derivanti dall’assunzione diretta del personale;
  • elevata scalabilità dei servizi richiesti.

Lo staff augmentation è largamente utilizzato per progetti di lunga durata e che richiedono un team di sviluppo dedicato costantemente.

Conclusione

Questi sono i principali modelli contrattuali che è possibile utilizzare per ingaggiare risorse IT in outsourcing.

Se sei arrivatə fino a qui probabilmente sei interessatə a esternalizzare parte del tuo team di sviluppo.

Uno dei principali problemi dell’outsourcing è trovare partner IT affidabili e qualificati.

Con ICT Marketplace puoi trovare Software Developer qualificati in modo semplice e veloce.

Scopri le funzionalità della piattaforma e riduci il tempo e il denaro da dedicare alla ricerca e ingaggio dei tuoi collaboratori!